Parte la campagna di sensibilizzazione: Aprimi la porta!

Gli animatori dello staff VIS hanno dato il via alla campagna di sensibilizzazione nella regione di Tambacounda andando nei villaggi e incontrando le famiglie. Abbiamo redatto, in collaborazione con il coordinamento regionale VIS, un questionario che sia strumento di guida per i giovani animatori ma anche un mezzo di raccolta d’informazioni per poter identificare il profilo del migrante senegalese, entrando così in sinergia con le attività di ricerca che saranno lanciate tra pochi giorni.

 

VIVERE E FARCELA A CASA MIA!

L’equipe del progetto “Azione di contrasto alla migrazione irregolare attraverso il sostegno allo sviluppo locale nella regione di Tambacounda”, finanziato dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, sta svolgendo diversi incontri con le autorità pubbliche e con gli attori nazionali e internazionali presenti in loco, al fine di raccogliere tutte le informazioni possibili sulle diverse opportunità della zona. Perché "Vivre et réussir chez moi!" (« Vivere e farcela a casa mia ! ») è lo slogan che l’equipe porterà come bandiera nelle campagne. Nel contesto senegalese è inutile parlare solo dei rischi del viaggio, dato che quasi tutti li conoscono, pur senza averne vera contezza, ma pochi sono veramente informati sulle possibilità di formazione, lavoro, in una parola di sviluppo che esistono qui a Tambacounda, nella Regione e qui in Senegal.

TUTTI I COLORI DELLA SENSIBILIZZAZIONE

I prossimi mesi saranno caldi per l’equipe, non solo per il clima della stagione (45-50°!), ma anche per la moltitudine di attività che si svolgeranno. Oltre agli incontri porta a porta vi saranno anche incontri nelle scuole medie e superiori della zona al fine di sensibilizzare i giovani studenti, attraverso la visione di un film o attraverso la partecipazione di alcuni attori. Saranno realizzati eventi pubblici e, con l’aiuto di alcune compagnie teatrali locali, si potranno diffondere a più ampia scala i diversi messaggi legati ai rischi del viaggio, alla pressione sociale legata alla migrazione e alle opportunità presenti in loco. Vogliamo parlare con le persone, instaurare una vera comunicazione per capire ed essere loro vicini, per orientare e supportare la creazione di percorsi umani e professionali sostenibili.

USIAMO LA RADIO PER PARLARE A TUTTI

E’ stato trasmesso il primo spot radio: uno sketch, un dialogo tra amici, uno che cerca di convincere l’altro a non partire, spiegandogli effettivamente le diverse opportunità che ci sono. Presto saremo ospiti di una trasmissione radio nella quale io, in quanto coordinatore delle attività di sensibilizzazione e informazione, parlerò al pubblico di cosa il VIS, con i Salesiani e Experna, sta facendo nella Regione, presentando il Programma StopTratta che VIS sta portando avanti da quasi due anni. Ci sarà anche la testimonianza di un migrante di ritorno, che racconterà la sua esperienza toccando tutti gli aspetti più profondi dalle motivazioni della partenza, all’esperienza del viaggio e fino al difficile rientro.

Paola Schinelli, Resp. Comunicazione Coordination Régionale Afrique de l'Ouest VIS 

Share this post

call-to-action-infografica-migranti-e-rifugiati-2017