La marcia notturna dei giovani cattolici a Dakar

Pubblichiamo di seguito la testimonianza di Elisa Lo Grasso, una delle persone impegnate nel volontariato in Africa nell'ambito della campagna Stop Tratta di VIS e Missioni Don Bosco.

Scrivo questo post per raccontare un evento che mi ha colpito molto. Nella notte tra sabato 13 e domenica 14 febbraio, al Centro 'Kër Don Bosco' di Dakar, abbiamo potuto assistere a una marcia notturna di circa 2000 giovani cattolici che si sono dati appuntamento per riflettere sui temi del Giubileo e della misericordia.

I gruppi, partiti dalle 8 parrocchie di Dakar, si sono ritrovati al Centro salesiano intorno alle 24, per poi dare inizio a una veglia di preghiera che è durata tutta la notte e culminata nella Messa dell'alba.

Si è trattato di un evento importante, se si pensa che in Senegal i cattolici sono una minoranza (circa il 5% della popolazione). Ed è statp anche un be segno di rispetto tra le differenze religiose. Mi ha colpito molto, in particolare, il momento in cui la preghiera dei Muezzin si è mescolata ai canti della Messa, diventando un'unica voce verso il cielo.

Elisa Lo Grasso

Share this post

call-to-action-infografica-migranti-e-rifugiati-2017