Don Silvio Roggia: "Come nasce l'immigrazione in Europa"

"Chi prova l'immigrazione in Europa spesso non sa nulla dei rischi del viaggio e, peggio ancora, ha un'immagine distorta di quello che troverà". Abbiamo incontrato Don Silvio Roggia ad Ashaiman, Ghana, al Centro di formazione professionale dei Salesiani di Don Bosco. Qui ci ha raccontato la percezione, spesso distorta, che i giovani ghanesi hanno dell'Europa e dell'impegno del VIS e di Missioni Don Bosco per la campagna Stop Tratta.

Una percezione errata che non è cambiata con la diffusione degli smartphone e dei social network e che rende i giovani potenziali vittime di traffico di esseri umani. "Le immagini che arrivano da chi è riuscito a raggiungere l'Italia sono spesso distorte. Ci si fa una foto nei pressi di una villa e i ragazzi immaginano che lontano troveranno fortuna". 

Share this post

call-to-action-infografica-migranti-e-rifugiati-2017