La campagna riparte con un progetto al femminile!

La campagna Stop Tratta, nata nel 2015 per contrastare il traffico di esseri umani dall’Africa subsahariana verso l’Europa, ha subito una battuta d’arresto durante il 2020 a causa della pandemia da covid-19 che ha raggiunto anche l’Africa, tutti i progetti sono stati riconvertiti per aiutare le popolazioni più svantaggiate. Gli sforzi dei salesiani impegnati contro lo human trafficking si sono concentrati soprattutto nell’aiuto alle persone più penalizzate non solo dal punto sanitario, ma anche a livello sociale, dalla diffusione del virus. Ora, sono pronti a ripartire, con le campagne di informazione sui rischi dei viaggi illegali e, soprattutto, con progetti di sviluppo che possano coinvolgere i ragazzi ritenuti più a rischio di finire nelle mani dei trafficanti.

Nel corso degli anni, i salesiani in Nigeria hanno avviato numerosi programmi di formazione che hanno inciso con grande positività nella vita e nel futuro di molti giovani. I missionari di Don Bosco hanno raggiunto la consapevolezza che la fornitura di competenze professionali alle ragazze sia di fondamentale importanza per qualsiasi società che desideri affrontare il problema della disoccupazione giovanile, della discriminazione contro le donne e dei crimini sociali.

L’obiettivo dell’ultimo progetto Stop Tratta dei salesiani della Nigeria, sostenuto da Missioni Don Bosco e Vis, è volto a rafforzare e promuovere l’inclusione sociale di ragazze vulnerabili e svantaggiate attraverso l’offerta di formazione in sartoria e cucito. I corsi di formazione, in entrambe le sedi, sono organizzati per essere proposti contemporaneamente per 3 mesi (per un totale effettivo di 60 giorni) e, dopo la formazione, le ragazze selezionate saranno assegnate a diverse piccole aziende per uno stage mensile, dove affineranno le abilità acquisite con l’aiuto di professionisti selezionati. Dopo questo tirocinio obbligatorio, le ragazze formate riceveranno un finanziamento per avviare una piccola attività. Nel frattempo, rimarranno sotto la supervisione del progetto per altri 2 mesi per il monitoraggio aziendale e la valutazione delle prestazioni, per garantire che i fondi e gli strumenti di avvio siano utilizzati in modo ottimale.

Questo progetto sarà sottoposto a un rigoroso monitoraggio e valutazione in ogni fase del programma. Il team di monitoraggio e valutazione (Ufficio Progetto e Sviluppo dei Salesiani di Don Bosco) sarà coinvolto nella selezione dei potenziali tirocinanti, durante i corsi di formazione e monitorerà la gestione del business.

Share this post

call-to-action-infografica-migranti-e-rifugiati-2017